Grazie a queste tecnologie ci serve solamente la richiesta di un medico per fare il trattamento: Secondo il problema produciamo una chip card, che contiene una cura / trattamento individuale (Artrosi dell’anca, osteoporosi… Si faranno dalle 7 alle 10 sessioni, possibilmente una al giorno e della durata di un’ora circa, per riattivare / iniziare la rigenerazione delle cellule indebolite / malate.

A seconda delle indicazioni abbiamo diversi apparecchi:

MBST ® -OPENSYSTEM 700

Innovazione tecnologica per una nuova dimensione di trattamenti.
Ci sono 2 aparecchi secondo le esigenze causato da diversi parti del corpo.
Trattamento dell spina dorsale e gli parti legato al corpo centrale:
- spalle
- Anca
- spina dorsale

Alternativamente il sistema Open-System 350 per trattare gli arti inferiori e superiori.
Per i trattamenti forniamo chip cards specifici al trattamento.
– Osteoarthritis in 5, 7 o 9 ore
– Metabolismo dell'osso e fratture con 9 ore

MBST ® -OPENSYSTEM 350

La Risonanza magnetica cellulare terapeutica (MBST) è un nuovo metodo non-invasivo. La terapia viene eseguita solo dopo l’approvazione ed una diagnosi accurata del medico curante.

È comprovato che rigenera la cartilagine e stimola la formazione ossea - rallentando così lo sviluppo di osteoartrosi.

Per ricevere maggiori informazioni e risposte sull'efficacia della terapia, è possibile la consultazione con uno specialista

MBST ® - Promobile

Progettato per lo stesso principio fisico dei sistemi di risonanza magnetica nella diagnostica medica. Il sistema di bobine è utilizzato ampiamente nell'applicatore per il trattamento di quasi tutte le articolazioni. Il sistema di terapia MBST ® terapia -Pro Mobil nucleare risonanza magnetica è flessibile.

Per l'unità di controllo possono essere collegati fino a due applicatori per gestire contemporaneamente e comodamente entrambe le articolazioni. Il sistema di trattamento è utilizzato principalmente da medici specialisti e terapisti autorizzati dal 2006.

MBST ® - Osteosystem

L'osteoporosi (fragilità delle ossa) è una malattia nella quale diminuisce la densità ossea. Le più esposte sono soprattutto le donne in post menopausa, ma lo stesso possono soffrirne anche gli uomini infatti, affligge una donna su tre e un uomo su quattro. Eppure è ancora una malattia poco considerata (anche dai medici) e spesso non se ne tiene conto finché non sopraggiunge la frattura.
Nell'osteoporosi, la quota netta di riassorbimento osseo supera quella di formazione e ciò dà luogo a una diminuzione della massa ossea senza un difetto nella mineralizzazione ossea. In tal modo il rischio di fratture ossee aumenta e diminuisce la stabilità, questo provoca anche la diminuzione dello scheletro.